Archivio Articoli
Apri Archivio

Sostieni il CDV

Dopo l’approvazione del Comitato Esecutivo, nasce in Piemonte la Sezione dell’Associazione Controllo del Vicinato. Responsabile è Massimo Iaretti e Vice Responsabile Ferdinando Raffero

Nasce in Piemonte la Sezione dell’Associazione Controllo del Vicinato. Responsabile è Massimo Iaretti, vice responsabile Ferdinando Raffero. La proposta, partita dai soci del Piemonte è stata poi deliberata all’unanimità dal Comitato Esecutivo, presieduto da Gianfrancesco Caccia. Le sue attività saranno regolate dallo Statuto, dal Codice Etico e dai Regolamenti dell’Associazione. “La sezione nasce dall’esigenza di avere un riferimento in ambito regionale – spiega Massimo Iaretti, che è anche referente per il Piemonte dell’Associazione Controllo del Vicinato – per i gruppi presenti sul territorio e per avere anche un punto di riferimento nei confronti delle Amministrazioni Comunali con le quali ci troviamo ad operare. Questo consentirà un maggiore coordinamento in una regione come il Piemonte dove il Controllo del Vicinato è una realtà in espansione”. Attualmente il Controllo del Vicinato vede presenze attive in circa 25 Comuni, tra cui un capoluogo, Asti, e sono stati costituiti oltre trenta gruppi di controllo del vicinato. La realtà associativa è presente nella Città Metropolitana di Torino (in centri come Chieri e San Mauro Torinese), nelle Province di Alessandria (in particolare nel Casalese e nel basso Alessandrino), Asti, Cuneo (con una significativa presenza nel Roero) e, più recentemente a Biella e Vercelli

Commenta Gianfrancesco Caccia, Presidente dell’Associazione Controllo del Vicinato: “Il passo compiuto dagli amici del Piemonte è sicuramente importante per lo sviluppo della nostra Associazione e per la sua capillarizzazione. L’auspicio è che il lavoro, concretizzato nella nascita di questa prima sezione sul territorio regionale possa vederne presto altre in ambito piemontese”.

Saronno, 24 aprile 2016

 

Ufficio Stampa Associazione Controllo del Vicinato

Massimo Iaretti - Cell. 370/3017529 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0
0
0
s2smodern

Abbiamo 24 visitatori e nessun utente online