Archivio Articoli
Apri Archivio

Sostieni il CDV

COMUNICATO STAMPA

Ci siamo visti costretti a revocare il diritto di utilizzo del logo della nostra Associazione da parte del gruppo “Arluno Sicura”, poiché sono venuti meno i presupposti che ci hanno convinto, nell’ottobre del 2014, a concederne l’uso.

Il gruppo aveva richiesto l’utilizzo del logo (che ha esposto sulla sua pagina Facebook) dichiarando esplicitamente che l’azione del gruppo era orientata all’adesione dei principi del Controllo del Vicinato, nella chiara determinazione di non sostituirsi al ruolo delle Forze dell'Ordine. I post pubblicati sulla loro pagina Facebook e dalle notizie apprese dalla stampa locale ci hanno convinto del contrario.

L’attività prevalente di questo gruppo è di organizzare ronde notturne nel territorio comunale, non mettendo in pratica nessuno dei principi del Controllo del Vicinato.

La pratica delle ronde notturne, non contemplata tra le attività della nostra Associazione, è inefficace nel contrastare il fenomeno dei furti nelle case e inutilmente pericolosa per i volontari che decidono di parteciparvi, come ribadito in tutte le occasioni di pubblici incontri e come formalizzato nelle nostre linee guida.

Pertanto, l'utilizzo del logo della nostra Associazione, che pratica ed attua la sicurezza come solidarietà, buon vicinato e prevenzione passiva, da parte del gruppo Arluno Sicura, emerge oltremodo come incongrua, confusiva e dannosa per la nostra immagine e il nostro nome.

Del resto, come recita il combinato disposto dei commi 40, 41 e 43 della Legge 15 luglio 2009, n. 94 (Disposizioni in materia di sicurezza pubblica), attività come quelle svolte dal gruppo Arluno Sicura richiedono il rispetto di una procedura amministrativa che coinvolge il Sindaco della città ed il sig. Prefetto; allo stato non sappiamo se da parte di questo gruppo sia stato rispettato quanto previsto dal dettato normativo, non sappiamo se il Sindaco si sia raccordato con il sig. Prefetto, e se quest’ultimo sia a conoscenza delle loro attività e possa esercitare attività di controllo sulle stesse – come previsto dalla Legge.

Le pochissime associazioni cui abbiamo concesso l’uso del logo (altra cosa sono le famiglie organizzate nei gruppi di Controllo dei Vicinato regolarmente costituiti, formati e registrati) si sono impegnate a seguire nelle loro attività sul territorio lo spirito, i principi e la prassi del Controllo del Vicinato che esclude, a priori, il pattugliamento notturno del territorio e qualunque forma, anche velata, di coercizione. Su questo punto la nostra Associazione non è disposta a fare eccezione, riaffermando il principio che le attività di pattugliamento del territorio rimangono esclusiva competenza delle Forze dell'Ordine.

Il Comitato Esecutivo

0
0
0
s2smodern

Abbiamo 93 visitatori e nessun utente online