Archivio Articoli
Apri Archivio

La nostra associazione, come recita il comma 1 dell’art. 3 del nostro Statuto: “… è apolitica e apartitica, laica e non ha scopi politici”. Questo è un punto fermo ed inderogabile che si concretizza, tra le altre cose, nel posticipare tutte le richieste di supporto che riceviamo durante i periodi elettorali ad elezioni concluse. Sia che si tratti di elezioni politiche sia amministrative.

I nostri soci volontari non partecipano ad assemblee pubbliche durante questo periodo per evitare di essere coinvolti nella contesa politica e correre il rischio di essere strumentalizzati da questo o quel gruppo politico. Pertanto, per par condicio non accettiamo nessun invito. È ovvio che i nostri soci, come liberi cittadini, possono partecipare a tutti gli incontri politici che desiderano ma esclusivamente a titolo personale.

Esistono rari casi in cui durante le campagne elettorali i nostri soci volontari partecipano a nome dell’associazione ad incontri pubblici aventi come tema il Controllo del Vicinato. Sono però eccezioni giustificate dal fatto che questi eventi erano stati pianificati mesi prima che si conoscesse la data delle elezioni e pertanto, per tenere fede ai propri impegni con le amministrazioni comunali l’associazione decide di partecipare comunque. Ma, ripetiamo, sono rare eccezioni.

Un altro aspetto della natura apolitica e apartitica della nostra associazione si concretizza nel non avere mai permesso e autorizzato l’affiancamento del nostro logo a qualsiasi espressione politica, associazioni civiche comprese (locale o nazionale).

Durante questa campagna elettorale i nostri soci volontari ci hanno segnalato l’uso del nostro logo affiancato a simboli di partito da parte di alcuni candidati. L’associazione non solo non ha mai autorizzato l’utilizzo del nostro logo per scopi elettorali ma chiunque lo abbia fatto in violazione di questa regola base è stato sempre diffidato a rimuoverlo immediatamente. Il Comitato Esecutivo dell’associazione non esclude di adire le vie legali nel caso in cui il logo non venisse rimosso prontamente.

Il nostro logo è concesso soltanto a fronte di apposita licenza d'uso gratuito (generalmente alle amministrazioni comunali) che fornisce una specifica elencazione degli usi consentiti ed al contempo vieta espressamente ogni utilizzo non autorizzato ed ivi non consentito.

I nostri soci volontari ci hanno anche recentemente segnalato l’uso improprio di contatti telefonici inseriti in chat del Controllo del Vicinato destinatari di propaganda elettorale. Fermo restando la grave violazione della legge sulla privacy se il caso venisse accertato, ci preme precisare che la nostra associazione non gestisce, né direttamente né indirettamente, le chat dei gruppi Controllo del Vicinato e possiede, oltre ai dati dei propri iscritti (che possono far parte o non far parte della rete CDV), esclusivamente i contatti dei coordinatori dei gruppi CDV e i contatti di coloro che chiedono supporto tramite il nostro sito web.

I coordinatori ci conferiscono i loro contatti, tramite il nostro sito web, nel momento in cui questi registrano i loro gruppi nel Registro Nazionale. Il nostro modulo di registrazione richiede unicamente il contatto del coordinatore, il numero di famiglie del gruppo e l’area di sorveglianza. Mentre per le richieste di supporto chiediamo come dati personali nome e cognome, indirizzo email e numero di telefono.

I contatti dei coordinatori sono utilizzati esclusivamente 1) per inviare la manualistica CDV (che il coordinatore distribuisce alle famiglie), 2) inviare la nostra newsletter (solo nel caso in cui coordinatore decide di iscriversi in fase di registrazione del suo gruppo o successivamente) e 3) proporre percorsi formativi. Mentre i contatti di coloro che ci chiedono supporto sono utilizzati per scambiare informazioni e documenti esclusivamente con i richiedenti. Altri utilizzi dei dati non sono previsti.

La nostra associazione, sia a livello centrale sia periferico, per svolgere le funzioni previste dal suo statuto non necessita di richiedere/conservare/trattare altri dati, men che meno quelli delle famiglie che aderiscono ai gruppi CDV. La raccolta e conservazione di quei dati è fatta direttamente dai coordinatori (che potrebbero anche essere incidentalmente nostri soci) e/o dalle polizie locali, a secondo dei casi. E, comunque, mai conferiti alla nostra associazione. Pertanto, gli unici responsabili del trattamento di tali dati sono coloro che li raccolgono e/o conservano: Polizie Locali/Amministrazioni comunali o coordinatori dei gruppi CDV.

I dati dei nostri soci, i contatti dei coordinatori dei gruppi CDV e di coloro che richiedono il nostro supporto sono adeguatamente protetti dai nostri sistemi informativi e, in nessun caso, vengono ceduti a terzi.

 

Il Comitato Esecutivo

 

0
0
0
s2smodern

Abbiamo 138 visitatori e nessun utente online